Come rendere confortevole la camera da letto: dal materasso alle lampade

Arredamento,illuminazione e materasso ottimali per la propria stanza da letto
Il Feng Shui è la disciplina per eccellenza che spiega come orientare al meglio la propria casa e vivere in armonia con l’ambiente. Pur senza essere appassionati di tradizione orientale, si possono seguire alcuni semplici consigli per arredare al meglio la propria camera da letto in modo da garantire un buon riposo.

L’arredamento

La camera da letto deve essere innanzitutto un luogo fresco, pulito e silenzioso. Tutto deve portare alla mente la tranquillità: dunque colori tenui per le pareti, luce soffusa, un’esposizione a nord o che comunque non riceva troppo calore durante il giorno, sono tutti elementi che rendono la camera da letto adatta al riposo. Si consiglia di non riempirla eccessivamente di oggetti d’arredo: uno stile minimale, in cui il letto è centrale, è quello più adatto. Per quanto riguarda l’illuminazione, i diffusori a parete sono perfetti, ancora meglio se regolabili nell’intensità. Per leggere, ovviamente, si possono collegare delle abat-jour sui comodini, ma bisogna fare attenzione che le prese elettriche siano distanti almeno 40 centimetri dalla testata del letto, perché i campi elettromagnetici possono disturbare il sonno.

Il letto

Il letto deve essere esposto con la testata contro la finestra della stanza, in modo che al mattino non si riceva la luce direttamente in faccia. L’esposizione migliore per la stanza è a est, perché si mantiene in questo modo luminosa ma fresca; la temperatura durante la notte dovrebbe aggirarsi intorno ai 17 gradi centigradi.
Per un riposo corretto, è giusto scegliere con attenzione un materasso comodo, che avvolge con una pressione costante tutti i punti del corpo: i materassi memory, cioè quelli a memoria di forma che si adattano al corpo di ciascuna persona, sono particolarmente adatti. I materassi memory sono composti da strati di diversi tipi di schiume, e al giorni d’oggi sono fatti anche di schiume naturali. I materiali naturali, con cui alcuni materassi memory sono costruiti, sono i migliori per garantire una corretta respirazione, esattamente come l’assenza di oggetti che raccolgono la polvere e gli acari: meglio limitare la presenza di tappetti, peluches e libri nella stanza da letto. È importante anche areare sempre la stanza, e controllare che l’umidità dell’aria si mantenga ad un livello medio. Chi fosse indeciso sulla scelta del giusto materasso e volesse saperne di più sui materassi memory può visitare il sito http://www.giwamaterassi.it dove è presente una sezione dedicata solo a questo tipo di materasso.

Immagine: Peter JobstSimilar Posts:

Tags: